Attività

“E!State Liberi!”: tornano a Cerignola i campi di impegno e formazione con “Libera”

Condividi:

Dopo un anno di stop, tornano i campi “E!State Liberi!” organizzati con Libera, all’insegna della corresponsabilità, della scoperta e dell’impegno.

Dal 20 al 24 Luglio infatti la Cooperativa Sociale “Pietra di Scarto” organizzerà un campo destinato a gruppi di ragazzi e ragazze del territorio.

L’iniziativa è finalizzata alla valorizzazione e alla promozione del riutilizzo sociale dei beni confiscati e sequestrati alle mafie e alla formazione dei partecipanti attraverso momenti organizzati con gli attori della rete di Libera.

Luogo dell’attività sarà il Laboratorio di Legalità “Francesco Marcone”

Protagonisti del campo saranno i ragazzi seguiti dall’Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni (USSM) di Foggia, molti dei quali proprio di Cerignola.

“Sarà un’esperienza diversa per tutti noi” afferma Pietro Fragasso, referente del campo.

“Stiamo provando ad uscire da un periodo complicatissimo, che ha toccato l’esistenza di ciascuno, a volte anche in maniera tragica. Abbiamo più volte cercato di immaginare a come organizzare, nonostante tutto, un’esperienza di importanza decisiva, come i campi sono”.

“Il risultato è stato quello di dar vita a un mini campo in cui alternare momenti di formazione e confronto sulle tematiche a noi care, a momenti operativi dedicati alla riqualificazione e all’abbellimento del bene”

“Senza tralasciare l’allegria e la condivisione che sono prerogativa del nostro modello di antimafia sociale. Ovviamente nella massima sicurezza di volontari e organizzatori”.

Importante anche la scelta dei destinatari: “Da anni siamo impegnati a creare opportunità di reinserimento per chi vive o ha vissuto esperienze di giustizia, sopratutto in età adulta.

Per questo, appena c’è stata possibilità, abbiamo chiesto ai referenti dell’USSM di Foggia di coinvolgere i propri ragazzi. E la risposta è stata subito positiva e per questo li ringrazio”.

Come sempre grande attenzione sarà data alla memoria delle vittime innocenti di mafia, tanto da farne l’elemento decisivo attorno a cui i campi ruoteranno.

“Due saranno le figure – continua Fragasso – che accompagneranno i ragazzi durante il percorso: Hyso Telaharay e Francesco Marcone”.

“Si tratta di storie che sentiamo appartenerci in maniera profonda: da un lato il giovane Hyso, con i suoi sogni, i suoi desideri spezzati per mano dei caporali proprio nella nostra città; dall’altro Francesco Marcone, che con le sue scelte ha saputo raccontare fino in fondo la coerenza e l’onestà di un servitore dello Stato”.

“I ragazzi vivranno l’esperienza di un impegno collettivo e concreto destinato alla comprensione profonda di quel “noi che vince” caro a Libera, la nostra famiglia”.

“Con il contributo di Michela Casiere, scenografa foggiana che vanta collaborazioni con Dario Fo e Franca Rame, i ragazzi realizzeranno lavori grafici a testimonianza della loro esperienza”.

I campi sono organizzati con il sostegno del Coordinamento Provinciale di Libera ed in collaborazione con la Libreria “L’albero dei Fichi” di Cerignola.

Per info: https://www.libera.it/schede-1411-campo_per_gruppi_a_cerignola

Condividi: